giovedì 3 settembre 2015

RIAVERE IL QUARTIERE

 Noi cittadini non facciamo altro che lamentarci del fatto che le Istituzioni non compiano i doveri assegnatigli, evitando di espletare le loro competenze territoriali, rimpallandosi invece le varie responsabilità al solo fine di lavarsene le mani e purtroppo abbiamo ragioni da vendere, ma se noi tutti, nel nostro piccolo, facessimo la nostra parte nel bene, io son certa che le cose comincerebbero a migliorare! 
Io personalmente vivo nella bella Liguria di Ponente, in quel di Sanremo (Im) ed il quartiere di SanMartino in particolar modo m'appartiene, in quanto ci abito da anni, benchè vi feci ritorno da poco tempo, dopo l'eterna parentesi di anni di vita all'estero & di lunghi spostamenti precedenti... ma dopo il mio stanziale ritorno, ciò che ritrovai non fu affatto piacevole, infatti dietro alla superficie della bella facciata, si celano mancanze Comunali & di gestione esagerate! 
Poi verso fine Estate, la situazione generale peggiora alquanto vistosamente, vista l'infinita maleducazione che attanaglia sia i turisti, sia i vacanzieri possessori di seconde case, che inoltre sono numerosissimi soprattutto nel periodo estivo ed invadono in particolar modo il mio bel quartiere residenziale, ma fregandosene altamente, visto che presto ripartiranno verso i loro luoghi d'origine, lasciandosi dietro tutta la loro merda! 
Così, soprattutto anticipando le precipitazioni autunnali oramai alquanto prossime, sarebbe bene cercare di evitare i soliti intasamenti periodici dei tombini, senza contare che sotto quella che è divenuta 1 strada, passa a tutt'oggi 1 fiume sotterraneo, situazione comune a quasi tutta la Liguria! 
Ma se le cose si vogliono migliorare, si può fare e se si amano i propri luoghi natìi quanto me, bisogna rimboccarsi le maniche individualmente, senza aspettare di lamentarsi poi quando le inondazioni accadono! Ed è ciò che ho cercato di fare io, credendo fermamente nel potere dell'impronta lasciata dalla libera iniziativa privata ed in quanto riesca a fare la differenza! 
Quindi scendiamo tutti quanti sotto casa, munìti di guanti, sacchi & tanta buona volontà e riempiamoli di quell'indifferenza & superficialità che non mi stancherò mai di combattere, perchè producono montagne di rifiuti indifferenziati che incontriamo abbandonati nell'ambiente urbano, verde, marino, fluviale, ecc... e ci renderemo finalmente conto, toccando con mano, di quanta soddisfazione può darci ripulire il nostro piccolo Mondo, anche quando non c'è nessun appuntamento ufficiale da rispettare, ma soltanto il nostro personale senso civico! 
Io l'ho già fatto e continuerò a farlo... e se ci credete, adesso tocca a voi unirvi a me ed insieme miglioreremo il nostro intorno!!  
1°)VEDERE 2°)AGIRE 3°)MIGLIORARE!!
L'ultimo week-end di Settembre dedichiamolo tutti a ripulire il Mondo assieme a Legambiente

2 commenti:

  1. Il degrado ambientale è sempre causato dall'inciviltà di coloro che amano vivere in mezzo all'immondizia, potrebbero esserci anche i cassonetti per la raccolta ma preferiscono abbandonare rifiuti ovunque. Le istituzioni dal canto loro dovrebbero vigilare e prevenire abusi edilizi e tenere puliti gli alvei dei fiumi.
    Felice giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo, felice di ritrovarti!!
      Effettivamente io cerco di fare del mio meglio ed ìncito gli altri a far altrettanto, ma se non c'è interesse alle basi istituzionali, restano sforzi esigui!! I punti dolenti dove intervenire sono molti ed io, ke vivo tra fiume & mare, mi ritrovo tra 2 fuoki... nella speranza ke le precipitazioni atmosferike ci diano 1 mano, mantenendosi nella norma!! Auguro pure a te di trascorrere 1 Autunno tranquillo e lontano da indesiderate emergenze ambientali... a presto risentirci spero!! ))

      Elimina