domenica 29 giugno 2014

AMBIENTE EVOLVENTE


Il nostro ambiente è fondamentale per definire la nostra identità come persone complete, determinando le origini territoriali, definendo le abitudini di vita & contenendo le radici di ognuno di noi! 
Espressione evidente del nostro stesso divenire, i nostri territori sono anch'essi elementi in continuo mutamento, che ci rappresentano, ci circondano & ci avvolgono con braccia forti & possenti nel nostro intorno, sempre percepito come protettivo, benevolo & conservativo... finora! 
Ma cosa resta oggi da conservare dei nostri amati luoghi?! 
Da fedeli alleati, il suolo che calpestiamo & in cui coltiviamo il nostro cibo, l'aria che respiriamo, l'acqua che beviamo, si sono trasformati in nemici pericolosi, delittuosi aggressori che ci spaventa dover utilizzare quotidianamente e che, x sopravvivere, dobbiamo ripulire costantemente da scorie spaventose, che ci lasciano sconcertati! 
Ma x comprendere le origini di tale attuale disastro, si deve risalire a tempi lontani di stagionata memoria, che ci riportano fino all'inizio dei famosi anni '60, quelli del "boom" economico, reale scoppio di benessere sì, ma a quale prezzo solo ora lo stiamo tristemente constatando! 
E come se 50 anni d'accumulo di madornali sviste & colpevoli errori non bastassero come ammasso di rifiuti, ecco aggiungersi al disastro l'avvento delle famigerate EcoMafie, responsabili della parte più "pesante" della rovina ambientale che ci sta danneggiando in tutt'Italia, ma di cui neppure il resto d'Europa & del Mondo intero può ritenersi immune, in quanto la contaminazione data dalla malavita organizzata in suolo, sotto-suolo, mari, ecc... va oltre ogni peggiore immaginazione, visti gli enormi profitti resi da questi traffici & l'incredibile cecità, sia delle industrie coinvolte, sia soprattutto delle istituzioni preposte a vigilare su questi soprusi! 
Gli illeciti si presentano gravissimi, soprattutto quando riguardano lo smaltimento illegale di scorie radioattive, dove l'inquinamento diventa profondo & mortale, ma non è il solo spauracchio da cui guardarci ed ecco infatti alcuni esempi di altri importanti delitti ambientali circoscritti al nostro ex Bel-Paese, con responsabilità varie: 
impianti nucleari 
inquinamento militare, dato dalle molteplici attività marine, aeree & terrestri 
inquinamento industriale & cittadino 
abusivismo edilizio, con conseguente consumo improprio di suolo, soprattutto costiero 
indiscriminato taglio di alberi dai boschi & prelievo di ghiaia dai letti dei fiumi 
depuratori insufficienti & malfunzionanti, inquinanti i mari 
navigazione costiera grandi navi, grave rischio sia per la delicata laguna veneziana, sia per tutte le nostre coste (Costa Concordia docet!) 
navigazione grandi navi al largo, in quanto molti transatlantici ancora lavano illegalmente le proprie cisterne nei mari & vi sversano i rifiuti di crociera 
trivellazioni petrolifere terrestri & soprattutto off-shore, come succede al largo del nostro sud (Golfo del Mexico docet!) 
ecc... ecc... 
e tutto ciò senza fare i conti col Mediterraneo, mare chiuso x eccellenza, su cui s'affacciano tutte le nostre coste e comunque, al di sopra d'ogni sopruso, troneggia imperterrita, sempre la solita montagna di rifiuti, che nonostante la raccolta differenziata, non accenna a diminuire ed a tutt'ora, senza il compimento della minima bonifica territoriale... stiamo forse aspettando l'avvento degli extra-terrestri per cominciare a metter mano alle riparazioni dei danni compiuti dalla nostra sconfinata ignoranza, colpevole superficialità & deleteria avidità?! 
L'IMPEGNO QUOTIDIANO CREA MIGLIORE FUTURO